Mary, amica mia.

Io ti capisco, Mary Poppins. Quando li guardi saltare, volare, e ti chiedi come diavolo facciano, con quelle gambette corte e quelle ginocchia sbucciate, a saltare così in alto, ad arrivare oltre le tue aspettative, più in là dei luoghi comuni, fino a quella terra, magnifica, dove fioriscono le loro fantasie. Ti capisco quando li […]

Read More Mary, amica mia.

I miei mostri.

I mostri più infami li ho chiamati per nome, avevano un volto, uno sterno, un addome, m’han fatto pensare di non esser da sola, sogni e progetti, viaggi e lenzuola. “Ti prometto una vita di meraviglia, io e te contro il mondo, la nostra famiglia. Per sempre al tuo fianco, è la verità, ma ti […]

Read More I miei mostri.

La fiaba dell’eroe.

Son fatta di fiabe e di filastrocche di mezze invenzioni, a volte un po’ sciocche Paiono il vero, ed io mi confondo è un modo incantato di guardare il mondo. Un drago feroce, un orco buzzurro l’arrivo fatato di un Principe Azzurro una fata madrina a volte distratta la formula magica per non uscir matta. […]

Read More La fiaba dell’eroe.

L’ala ovest.

Ho una condanna, tra il cuore e la gola. Me la son cucita addosso tanto tempo fa, la prima volta che m’è riuscito di addomesticare un aggettivo, di carezzar la testa d’una metafora. Mi trascino appresso questo segno molto particolare, questo strato di pelle più sottile, nascosto in piena vista, elefante invisibile nella mia stanza […]

Read More L’ala ovest.

Amor proprio, amor mio

                  Prima di capir cosa fosse l’amore, ho dovuto cancellar tutto quello che amore non era. Mi son lasciata attraversare dalle mille gradazioni di colore d’un sentimento che ha più sfumature d’un quadro impressionista, per poi scoprire che poche cose sanno essere definite, nette e inequivocabili come […]

Read More Amor proprio, amor mio

Passo.

                    M’è capitato di scegliere parecchie volte. Con cura, con quella metodica pazienza che è mi è tanto cara, soppesando i pro e i contro per poi buttar tutto all’aria e seguire la pancia. Ho scelto un uomo, e poi ho scelto di non sceglierlo più. […]

Read More Passo.

Empatahia.

                Ho un problema. Ne ho più di uno, a dirla tutta, ma questo è particolarmente fastidioso. Nei mesi che mi son regalata per ricostruir me stessa, ho cercato di potare i rami di quel che credevo d’essere, di quel che il mondo mi aveva convinto a diventare e […]

Read More Empatahia.